Perchè la tampografia e gli inchiostri tampografici sono così diffusi nell’industria?

La tampografia ha il vantaggio di essere particolarmente versatile e di adattarsi quindi a svariati materiali di ogni forma e dimensione. Si possono eseguire stampe su oggetti piccoli in cui la precisione è una caratteristica essenziale, come siringhe e scale graduate in generale, ma è possibile anche personalizzare oggetti di grandi dimensioni come parabole satellitari, bidoni o cerchioni per auto, con loghi estremamente visibili e riconoscibili, anche in più colori.
Uno dei punti di forza di questa tecnologia è il fatto che al contrario di molte altre tecnolgie di stampa permette di realizzare stampe anche su superfici irregolari e curve.

Grazie infatti al particolare metodo di stampa indiretto, in cui il tampone di silicone è il mezzo di trasmissione dell’immagine da stampare, è possibile infatti eseguire stampe di estrema precisione su tutti i tipi di superficie. Esso preleva l’inchiostro dal cliché e poi va ad appoggiarsi con una pressione più o meno morbida sull’oggetto da stampare. La sua superficie elastica si adatta a quella dell’oggetto e deposita l’immagine con grande accuratezza, non permettendo la formazione di bolle d’aria. Esistono tamponi di diversa durezza da usare a seconda del materiale da stampare. Parimenti esistono una ampia gamma di colori per tampografia sia a solvente che UV sviluppati specificatamente per una ampia gamma di materiali come metalli, materie plastiche, tessuti.

Riassumiamo in breve i vantaggi della tampografia:

  • Versatilità: precisione e assoluta libertà di personalizzazione degli oggetti.
  • Permette di stampare su superfici irregolari e curve.
  • Esistono diversi tipi di inchiostri per stampa a tampone sia a solvente che inchiostri tampografici UV per esigenze industriali di elevate produzioni.
  • La tampografia può essere inserita come stazione di decorazione automatica in una linea di produzione automatizzata.
  • Facile uso e ridotta manutenzione.

Applicazioni industriali della tampografia:

  • Tampografia nell’automotive, per la stampa di loghi, leveraggi, cerchioni, ma anche parti meccaniche come freni; bombole per gas, aria, taniche e bidoni di ogni genere;
  • Tampografia per il settore alimentare cassette per alimenti e non in plastica o polistirolo; contatori e manometri di qualsiasi forma e dimensione con scale graduate;
  • Tampografia per il settore della cosmetica, per la stampa di flaconi, vasetti, tappi per shampoo, creme, profumi, confezioni per trucco come mascara e rossetti;
  • Tampografia per la stampa di ; elettrodomestici,Panelli  con informazioni, loghi e scale graduate, ma anche parti interne in metallo , tubi, parti elettriche; elmetti di sicurezza da lavoro; giochi e sport, parti di modellini, cubi puzzle, palloni da football e da calcio, palline da golf; materiale elettrico come interruttori, display, pulsanti, pannelli; 
  • Medicale: cioè fialette, siringhe con scale graduate, cateteri, bende, ma anche biberon e spazzolini da denti; mole abrasive, dischi da taglio e seghetti di vari modelli e misure;
  • Parabole satellitari;
  • Abbigliamento : segnataglie, etichette interne di T-shirt e capi di abbigliamento,  appendini e inserti per appendini; tappi e capsule in plastica e metallo per bibite, acque, vino, olio e aceto; manici per cacciaviti e altri utensili; vetrocamere; etichette informative direttamente su tessuto; articoli promozionali come penne o chiavette usb; oggettistica in generale.

Guardati intorno: di sicuro vicino a te proprio in questo momento c’è un oggetto che è stato stampato con la tampografia… potrebbe essere ad esempio la tastiera del computer, il display di un elettrodomestico, il logo su un pennarello. Vale la pena di esplorare le straordinarie possibilità di questa tecnologia…può essere proprio quello che ti serve per la tua attività!